Internet a casa? Vale la pena? SI!

Internet a casa? Vale la pena? SI!

Ai giorni nostri, tramite “l’amico” o gli “amici” inseparabili parlando di smartphone o tablet, vediamo e condividiamo contenuti del web, attraverso le diverse piattaforme social e non solo. Questo fa si che il traffico dati aumenti sempre di più in maniera esponenziale, e, soprattutto nel periodo in cui siamo stati costretti a casa, per via della pandemia, in molti ci siamo ritrovati, nonostante i nostri gestori di telefonia mobile ci offrissero dei pacchetti molto abbondanti, a non poter più navigare sul web per aver esaurito il traffico dati e senza rete fissa.
Questa situazione, ci ha di fatto creato un grosso disagio, come quello ad esempio, di non riuscire a vedere una serie televisiva attraverso le varie applicazioni, di giocare sul web, di chattare con gli amici, azioni che durante il lockdown ci pemettevano di far passare il tempo in casa, creandoci ulteriore disagio.

Il modo di vedere la tv e i contenuti, sta cambiando molto velecemente, infatti fino a qualche anno fa, avevamo la possibilità di scegliere solo tra i canali trasmessi via cavo tipo Rai, Mediaset o le tv locali, oppure via satellite tipo Sky. Oggi abbiamo decine di offerte con migliaia di contenuti, a cui possiamo accedere, sia gratis che a pagamento, ma la cosa più bella è che decidiamo noi quando, come e dove vederli.
Tutto bello ma per accedervi dobbiamo avere il mezzo per farlo, ed è per questo motivo che, consiglio vivamente, a chi non lo avesse ancora fatto, di abbonarsi ad un provider di rete fissa e possibilmente di richiedere il servizio fibra o almeno una velocità di connessione minina garantita adeguata per poter vedere eo giocare in diretta sulle tante piattaforme disponibili collegate ad esempio sulla nostra smart-tv in alta definizione.

Avere una rete fissa a casa, vi offre la possibilità, qualora ne possiate usufruire, anche di lavorare da casa, e questo aspetto dopo la pandemia, secondo me prenderà sempre più piede per diverse ragioni.
Lavorare da casa ci potrebbe dare la possibilità di vivere nel posto, dove ad esempio siamo nati, oppure in cui abbiamo sempre sognato di andare, che sia un borgo, al mare, in campagna o in montagna, non fa differenza l’Italia è bella tutta. Io personalemente ho scelto la campagna, ho scelto la tranquillità, e fortunamente avendo un buon servizio di rete fissa, ho la possibiltà di svolgere la mia mansione lavorativa egregiamente da casa e soprattutto di usufruire al meglio dei contenuti del web.
Di modi con cui poter sfruttare la rete internet a casa ce ne sono tanti, ad esempio seguire tutorial su youtube, ascoltare una radio in streaming, conoscere i luoghi attraverso applicazioni come Google Earth etc.
Quindi se siete ancora indecisi fate un giro per il web per vedere le offerte dei vari provider, ma soprattutto chi vi porta il mglior servizio.
Si il miglior servizio, non fermatevi solo sul prezzo più allettante, ma valutate più punti, mettendo al primo posto la velocità della connessione, il servizio assistenza e i vincoli contrattuali.
Qui di seguito vi do un consiglio per provare a capire quale provider vi potrebbe dare il miglior servizio in termini di velocità di connessione.

Il cappello rosso

Se abitate in città o in grosse frazioni ben collegate con i mezzi di trasporto, molto probabilmente sarete cablati e avrete un servizio fibra disponibile. Nella figura qui di fianco c’è un tipico armadio della Telecom, che sicuramente molti di voi avranno visto almeno una volta di sfuggita, che ha una particolarità il “CAPPELLO ROSSO”. Si il cappello rosso, è quella parte di metallo colorata in cima all’armadio, il quale indica che li è arrivata la fibra, e che quindi chi abita nelle vicinanze può usufruire di un buon servizio di rete fissa. Di solito sempre sull’armadio, potranno essere presenti ulteriori “conchiglie”, che sono delle scatole attaccate allo stesso, oppure dislocate nelle immediate vicinanze, che indicano la presenza di ulteriori gestori differenti da Telecom, che vi offriranno sempre il sevizio fibra. Qui di seguito i link per verificare la copertura e la velocità di connessione dei principali provider:
https://www.tim.it/verifica-copertura#/
https://www.fastweb.it/AVT/
https://www.vodafone.it/portal/Privati/Tariffe-e-Prodotti/Fibra–ADSL-e-telefono/copertura-comuni
https://www.windtre.it/offerte-fibra/super-fibra/
https://casa.tiscali.it/comunicazioni/copertura_fibra.html

Qualora invece notiate una bocchetta o un armadio con su scritto Open Fiber, c’è la possibilità che possiate usufruire del sevizio fibra non passando da Telecom ma da altro provider, il quale, tramite accordi commerciali, offre ai principali gestori di telefonia fissa e mobile presenti sul mercato, la possibilità di vendervi il servizio, passando però su questa nuova rete. Naturalmente dovrete sempre verificare la copertura sui siti e qualora siate scrupolosi, potrete chiedere all’operatore in fase di contratto su quale rete verrete agganciati (Telecom o Open Fiber).
In pratica inizierete a fare la conoscenza di due termini FTTC ed FTTH:
FTTC è l’acronimo di fiber to the cabinet, dove in pratica la fibra arriva fino al cabinet (quello con il cappello rosso) e poi da li prosegue tramite doppino classico telefonico fino al modem di casa. Quindi più il “Cappello Rosso” di Telecom è vicino alla nostra abitazione, più la velocità di connessione sarà veloce, poiché la strada che il doppino telefonico (il cavo) percorre genera delle perdite.
FTTH è l’acronimo di fiber to the home, e la differenza rispetto a sopra sta nel fatto che la fibra vi arriverà direttamente nel palazzo, azzerando o quasi le perdite dovute al cavo telefonico per collegarsi al modem di casa. Per capire se avete un servizio del genere disponibile, da Telecom oppure Open Fiber, dovrete notare delle “scatole” marchiate all’interno del vostro palazzo.

E se la fibra vicino casa non c’è?

Nessun problema ci sono altri provider che offrono un servizio internet sfruttando tecnologie wireless, che sono particolarmente competitivi e affidabili, soprattutto in alcuni luoghi più isolati, come ad esempio in montagna, o nelle campagne ma anche al mare e tra questi i più famosi sono:
https://www.eolo.it/
https://www.linkem.com/
Anche per questi provider basta andare sul sito verificare la coperture e farsi fare un’offerta.

Se avete bisogno di consigli scrivetemi pure dovevaiinvacanza@gmail.com

Fabia e Simone

Articoli correlati

Lascia un commento

Montagna x