California+Hawaii, poteva andare peggio! part. 3

California+Hawaii, poteva andare peggio! part. 3

Ed eccoci arrivati alle Hawaii…precisamente a Maui. Tutte le isole sono di origine vulcanica quindi il paesaggio è vario da montagne a valli, da foreste pluviali a spiagge immense. Noi alloggiavamo nella zona ovest dell’isola a Wailea al Maui Parkshore Condo e devo dire una figata avevamo un appartamento al piano terra a fianco alla piscina e al reparto barbecue e bastava attraversare la strada ed eravamo in spiaggia al Kamaole Beach Park…spettacolo!!!

https://www.vacasa.com/unit.php?UnitID=13868

Essendo l’isola non grandissima la si può girare comodamente per vedere tutte le attrazioni possibili. Tra le tante vi consiglio la Ho’okipa Beach Park dove si può nuotare con le tartarughe marine, Ka’anapali Beach dove sorgono i resort più famosi e nell’interno c’è un rinomato campo da golf, la foresta pluviale di Hana dove gli Hawaiani vanno a fare il bagno e a lanciarsi dalle rocce nel fiume che l’attraversa e se avete voglia di fare un escursione in barca potete raggiungere Molokini, la cima di un cratere quasi totalmente sommerso dove si può fare snorkeling ed ammirare la barriera corallina.

Intanto godetevi il bagno con le tartarughe marine.

Per quanto riguarda il cibo: pesce tipico del luogo come il mahi mahi, birre artigianali e frutta esotica, simbolo delle Hawaii è l’ananas quindi Piña Colada a volontà!! Avendo un appartamento non siamo usciti spesso a cena ma un locale tipico lo abbiamo voluto provare e a parte il Kava che è un estratto di radici imbevibile ma dalle proprietà miracolose….dicono…il resto era tutto buono.

Dopo 4 giorni ci siamo spostati su Big Island, il nome originale sarebbe Hawaii, ma chiamata Big Island in quanto l’isola più grande dell’arcipelago e per distinguerla da tutte le altre isole. Come vi avevo anticipato all’inizio il vulcano Kilauea era “esploso” e la lava aveva ricoperto la parte sud orientale dell’isola, quindi il Volcano National Park non era possibile visitarlo…rimanevano comunque tante altre cose da vedere come l’osservatorio astronomico sul Mauna Kea a più di 4000mt dove c’è uno dei più grandi telescopi e con il cielo limpido si possono vedere stelle e costellazioni che con l’inquinamento luminoso non si riescono a vedere da nessun’altra parte, poi c’è la strada panoramica che da Hilo ti porta fino alle cascate e ad altre foreste pluviali, maaaaaa visto che il viaggio era iniziato non benissimo… è finito peggio…appena messo piede sull’isola sono iniziate le allerte per l’arrivo dell’uragano Lane che avrebbe colpito soprattutto l’isola dove eravamo noi….va che fortuna!!! Quindi strade chiuse, foresta pluviale non visitabile in quanto è stata la parte più colpita con frane e fiumi in piena e cielo grigio e vento forte….siamo comunque riusciti a fare qualche giretto e vedere il paesaggio vulcanico e i lavatube, alcune spiagge e il paesino di Captain Cook, per il resto del tempo ci siamo consolati con il mangiare….frigorifero pieno all’inverosimile e abbuffata di gruppo.

Perfortuna dove eravamo noi, abbiamo risentito solo della coda dell’uragano quindi pioggia e onde alte che erano il divertimento dei surfisti.

Anche qui abbiamo preso un appartamento favoloso in pieno centro a Kailua (se pensate di andare vi do il numero del proprietario una persona squisita!!) e ce lo siamo goduto tutto!!!

http://kona-plaza-409-apartment.hawaii-all-hotels.com/it/

Purtroppo non siamo riusciti ad assaporare in pieno le bellezze del luogo quindi ci toccherà tornare!!! Alooohaaaa!!

Fabia e Simone

Articoli correlati

Lascia un commento

Montagna x