Nella città natale di Mozart

Nella città natale di Mozart

Stasera rimaniamo in Europa e precisamente in Austria a Salisburgo, città natale di Wolfgang Amadeus Mozart.

Salzburg non è grandissima ma per poter vedere le cose più interessanti almeno 4 o 5 giorni ci vogliono.

Innanzitutto in pieno centro sulla cima di una collina svetta una fortezza medioevale che domina tutta la città, la si può visitare e con l’aiuto dell’audioguida vengono descritte le stanze, gli attrezzi e armi del periodo passando dalle celle, alle camere di tortura, dalle cucine alle camere da letto tutte allestite con articoli dell’epoca.

Facendo un giro per le strade del centro lungo la Getreidegasse si può notare tra tutti i palazzi bianchi un palazzo giallo con la bandiera austriaca, qui è dove è nato Mozart e lungo la strada, famosa per lo shopping, si possono trovare negozi che vendono le famose Mozart Kugeln ossia le “palle di Mozart” che detto così non è proprio il massimo…ma assaggiatele…non sono altro che cioccolatini ripieni di marzapane…buuuooniiii!!!

Dall’altra parte del fiume c’è il Castello Mirabell circondato da giardini immensi da ammirare soprattutto a primavera.

Leggermente fuori dal centro città vicino allo Zoo c’è il castello di Hellbrunn che vi consiglio vivamente di visitare soprattutto se andate in estate in quanto è famoso per i suoi giochi d’acqua, nel parco attorno al castello sono disseminate numerose fontane, ancora funzionanti, che vennero create appositamente per fare scherzi agli ospiti che visitavano il castello  e che ancora oggi sono utilizzate per sorprendere e divertire i turisti. Attenzione a non farvi fregare i zampilli sono ovunque quindi il “gavettone” è assicurato!!!

Se avete l’auto andate a vedere le Miniere di Sale di Hallein che sono a una ventina di km a sud di Salisburgo. Il tour vi farà capire come veniva estratto il sale da queste gallerie sotterranee…innanzitutto c’è la vestizione e dovrete indossare un camice e pantaloni adeguati che vi verranno consegnati all’ingresso poi su un trenino si entra nella miniera e si fa tutto il giro salendo anche su una specie di chiatta che attraversa un fiume sotterraneo e si scenderà lungo un tunnel grazie ad uno scivolo di legno. Anche i più piccoli si divertiranno… andateci!!

Proseguendo verso sud di altri 40km si arriva alle grotte di ghiaccio, Eisriesenwelt, uno spettacolo. Sono visitabili solo da aprile/maggio ad ottobre, dipende dalle condizioni metereologiche in quanto bisogna raggiungere a piedi la sommità di una montagna dove c’è l’ngresso della grotta e se il tempo è brutto, freddo o nevica non è possibile.

Una volta entrati sembra di essere su un altro pianeta circondati da “monumenti” di ghiaccio che si sono formati negli anni. Il percorso è abbastanza lungo e pieno di scalini, inoltre la temperatura all’interno difficilmente va sopra i 0° quindi vestitevi come se doveste fare una spedizione artica anche se andate ad agosto e fuori ci sono 30°.

Per quanto riguarda il cibo io non faccio testo adoro i canederli, l’insalata di patate, i wurstel, le varie zuppe e la wienerschnitzel (la nostra cotoletta!!) ed infine le immense fette di torta sacher che ti servono grandi come una torta intera qui da noi!!

Programmate per questa primavera/estate un giretto nel Salisburghese…non ve ne pentirete!! Alla prossima…Auf Wiedersen!!

Fabia e Simone

Articoli correlati

Lascia un commento

Montagna x